Vuoi stare TRANQUILLO in ufficio fino a Natale dell’anno prossimo?

VUOI STARE TRANQUILLO IN UFFICIO FINO A NATALE DELL’ANNO PROSSIMO?
ECCO SU COSA DEVI PUNTARE PER ORGANIZZARE IL TUO PROSSIMO EVENTO

Immagina.

Stai organizzando una serie di eventi di formazione.
Si, proprio quel tipo di evento che quando arriva nella casella di posta dei tuoi invitati, questi iniziano a sospirare perché nella loro mente si proietta l’immagine di una di quelle sale conferenza dove si trascorre la maggior parte del tempo seduti ad ascoltare qualcuno che parla per 9 ore di fila.

Tu lo sai e non puoi assolutamente pensare di proporre qualcosa di banale.

Vuoi (DEVI) dare qualcosa di più.

Quasi-quasi puoi concentrarti su qualche cosa di più coinvolgente, che faccia dire “WOW” al tuo pubblico (e al tuo capo, facendoti stare tranquillo per un bel po’).

Certo, questo richiederà più tempo ed energie, ma ti senti carico e vuoi provarci.

Ciò che hai in mente è un evento di formazione che però non annoi (sfida quasi impossibile!).
Potrebbe basarsi su un “gioco di squadra”, una “caccia al tesoro”, che magari ruoti attorno a foto e messaggi condivisi.

Oppure creare un Social Network interamente dedicato all’occasione!

[Che idea!]

Perché non sviluppare una specie di Facebook dove i contenuti condivisi riguardano gli argomenti del tuo convegno e i commenti dei partecipanti diventano parte integrante del materiale di studio?!

(Si si, vuoi farlo!)

Inizi ad annotarti tutte le idee che ti vengono in mente fino ad accumulare una consistente quantità di appunti.

Poi cominciano a far capolino i probabili problemi che potrebbero presentarsi.
Il tempo a disposizione.
Il budget.
La paura di fare qualcosa di TROPPO creativo, che poi magari è un salto nel vuoto.

Ed è qui che la minaccia più pericolosa ed infida viene a sfidare i tuoi brillanti progetti.

Quel comportamento che abbatte l’entusiasmo e l’iniziativa, che può annientare in un batter d’occhio la speranza di atterrare sullo sfavillante “mondo delle idee originali”.

Stiamo parlando delle abitudini.

Suadenti, scivolose e confortevoli abitudini.

Fanno capolino quando percepisci un po’ di insicurezza, e si fanno strada nella mente sulle note di un motivetto che fa: “forse hanno ragione, sto esagerando”, “ma cosa mi ero messa in testa?!”, “e se poi sbaglio?! Non mi daranno mai una seconda possibilità”.

È come una canzoncina triste e monotona che raggiunge il punto di massimo climax quando viene pronunciata l’annosa sentenza:

“poi, se si è sempre fatto così, ci sarà un motivo”.

(Lo senti!? È l’inizio della Quinta Sinfonia di Beethoven che rimbomba nella testa: DA-DA-DA-DAAAAAN)

Inizi a pensare che le idee già viste in giro non saranno di certo eclatanti ma almeno offrono più probabilità di riuscita, perché sono rodate e quindi promettono scarse probabilità di errore. Pensi che di tempo per organizzare tutto non ne hai proprio tantissimo e che forse il budget è meglio spenderlo per altro (basta che non ti fai fregare dal service però!).

Così ti adagi su quella cara e vecchia poltrona del “si fa così da sempre”, e inizi a digitare in Google: proiettore, stampa brochure,…ah, magari l’App per l’evento!

“Ecco si: quella classica dove ci sono i nomi dei relatori, gli speaker e gli orari degli interventi. Magari il check in digitale”.

……UFF!! Già mi è calata una palpebra (spero almeno che tu predisponga in sala una rete wifi che permetta a tutti di navigare 8 ore sui social).

Ma perché…PERCHEEEÉ?!

Eri sulla strada giusta, volevi distinguerti dalla massa dei SolitiEventiNoiosiGiàVistiCheNonFinisconoMai…cos’è successo?!

Va bene, possiamo capirti.

Le novità spaventano e non danno certezze (anche se, onestamente, gran poche cose nella vita ne danno).

Lo faremo noi.

Supporteremo noi quella vocina entusiasta che nella tua testa ti diceva: “sì, ci credo”.

Per farlo ti dimostreremo che è possibile realizzare un evento davvero unico, che ti faccia ottenere più risultati di qualsiasi tuo competitor.

Tutto prende inizio da una giornata trascorsa tra le vie di Milano, a fare…i DETECTIVE!

Sei squadre di partecipanti spadroneggiavano smartphone di fronte alle vetrine dei negozi del centro, nel tentativo di fotografarne il contenuto in una “caccia al dettaglio” che avrebbe condotto alla vittoria.

Questa sfida fuori dal comune prende il nome di Retail Cluedo, e come avrai capito (parafrasando il famoso passatempo in scatola basato sulla risoluzione di un enigma) consiste nel raggiungere gli obiettivi assegnati, collezionando indizi durante lo svolgimento delle rispettive missioni.

Ad aiutare i giocatori durante la ricerca c’è un unico strumento a disposizione: l’applicazione dell’evento.

Lo diresti mai che questo è un corso di formazione?

L’esperienza formativa è stata  organizzata da Apoteca Natura | Aboca per il suo corso annuale sull’apprendimento delle migliori modalità di allestimento dei punti vendita.

Un apprendimento ottenuto grazie all’esercizio sul campo, a cui basta solo abbinare il giusto strumento tecnologico e…il GIOCO è fatto!

Ogni partecipante “recupera” tra i vicoli della città un importante elemento da valutare poi in una seconda fase di analisi. I differenti percorsi da seguire sono visibili nella propria pagina personale presente nell’App, nella quale è possibile collezionare foto e commenti, che vengono inviati a tutti i gruppi di lavoro. La condivisione dei contenuti in una bacheca collettiva e la geolocalizzazione dei risultati hanno poi creato un contenitore di informazioni utili dalle quali trarre le conclusioni formative.

E cosa c’è di meglio che imparare da sé cosa è realmente importante, e cosa no?!

Risultato?

  • 900 notifiche raccolte in 8 ore di gioco
  • la motivazione dei partecipanti alle stelle
  • la soddisfazione degli organizzatori di più

In questo genere di eventi, il coinvolgimento reale del pubblico non ha paragoni rispetto a quello di una normale conferenza in aula.

Stiamo parlando di EVENT GAMIFICATION.

[quella] tecnica di utilizzo di elementi e meccaniche legati al gioco in contesti non ludici, che può essere applicata in tutti gli ambiti dove l’obiettivo è comunicare e diffondere un messaggio” (Event Report).

Una tipologia di formazione che ti fa ottenere più risultati. Molti di più.

Una formula originale, che puoi fare adottare anche tu…con un’accortezza: affidarsi al partner giusto.

Quello che ti propone l’idea originale e ti dice “tranquillo, l’abbiamo già fatto”.
Quello che ti aiuta nei tempi stretti.
Quello che gestisce autonomamente molti passaggi del lavoro, alleviandoti la pena di dover organizzare persone e materiali.

Ed ecco che ti ritroveresti davvero a condurre il tuo pubblico “in missioni” da svolgere tra le vie della tua città.

Avresti veramente un Social Network accessibile solo agli iscritti al tuo evento: foto, like e commenti che guidano gli speaker secondo il reale interesse degli utenti in sala (rovesciare le idee dell’insegnamento e far si che sia il pubblico a “parlare” durante le ore di formazione. Questo si che è figo!).

L’unica “seccatura” a cui puoi andare in contro è dover gestire oltre 900 notifiche raccolte in poche ore, o monitorare l’hashtag del tuo evento che nel frattempo sta scalando la cima della lista dei trend del giorno…ma cosa ci vuoi fare: sono i rischi che si corrono ad essere unici e a spaccare di brutto!

Vuoi spaccare anche tu?

Scrivici, e penseremo insieme a costruire il tuo prossimo evento.

SCARICA LE CARTOLINE

E SCOPRI CHI HA AUMENTATO LE VENDITE

con un’APP

Recommended Posts