Il potere degli SMARTPHONE

Il potere degli Smartphone

Dicembre! Mese di abeti decorati, di lucine, di regali e di grandi feste… Ma dicembre è anche mese di bilanci, di chiusure, di riflessioni finali e di prospettive per l’anno che verrà. Prima di dedicarci ai trend tecnologici per gli eventi del 2014 vogliamo proporvi dei dati su quello che è stato il mondo degli smartphone in quest’anno che sta per terminare.

Seguirci in questa panoramica che ha preso spunto dal rapporto di Our Mobile Planet, piattaforma di Google che monitora anno per anno i trend d’uso nel mondo-.smartphone.
All’analisi del contesto italiano abbiamo voluto paragonare i comportamenti registrati in altri tre Stati europei -Francia, Germania e Gran Bretagna- e negli Stati Uniti, e questi sono i risultati.

Gli smartphone sono estremamente diffusi -si, lo sapevamo già, capirai che novità- ma quanto significa “estremamente”? Il rapporto sull’Italia ci dice che la penetrazione degli smartphone è in costante aumento (41% nel 2013 contro il 28% del 2012). Rispetto agli altri Paesi, il nostro è sostanzialmente allineato con i trend globali: massima la diffusione tra i giovani che via via scende con l’aumentare dell’età. Il dato significativo, però, è che anche tra gli over 55 i telefoni di ultima generazione sono sempre più utilizzati; l’Italia, ad esempio, registra un +3% rispetto allo scorso anno.

grafico 1

 

Il fatto che moltissime persone non escano di casa senza il proprio smartphone non stupisce più di tanto -avanti, chi tra di voi lo farebbe volentieri e consapevolmente?- ma l’utilità di tali dispositivi porta addirittura qualcuno ad affermare che rinuncerebbe volentieri alla TV piuttosto che al proprio cellulare. Del resto la maggior parte dei siti web offre oggi la medesima esperienza sia da dispositivo mobile che da computer, ma chi pensa che presto il primo soppianterà il secondo si dovrà ricredere: lungi dall’essere antagonisti, i due strumenti sono quasi complementari, tanto che spesso le ricerche vengono avviate su smartphone e approfondite su PC.

grafico 2

Quali sono i luoghi in cui le persone utilizzano maggiormente gli smartphone? Beh sarebbe più facile elencare quelli in cui non li utilizzano. A casa o fuori, sul trasporto pubblico, nei bar e nei negozi, gli smartphone sono sempre presenti e attivi: del resto, è proprio per questo che sono stati creati. C’è però un dato interessante per chi lavora nel mondo degli eventi. Date un’occhiata al grafico sottostante e verificate la colonnina in rosa, relativa all’utilizzo degli smartphone in occasione di manifestazioni: ovunque supera il 50%. Vale la pena valutare l’adozione di un’app per il prossimo evento, no?

grafico3

D’altronde gli stimoli all’utilizzo di uno smartphone sono molteplici: la mancanza di un altro dispositivo a portata di mano, la possibilità di reperire velocemente le informazioni di cui si ha bisogno, la grande varietà di passatempi che offre. E, in quest’epoca di iper-connessi, c’è anche chi ammette di utilizzarlo per essere sicuro di non perdersi niente finché si trova fuori casa.

Per quanto riguarda la presenza e l’efficacia degli annunci sponsorizzati che ormai ogni app cela al suo interno, ecco cosa ne pensano gli intervistati:

grafico4

Certo, negli Stati Uniti, dove il sistema dei coupon per gli acquisti è diffusissimo, i numeri sono più significativi, ma non si può ignorare quel 51% di Italiani che si dichiara disposto a ricevere messaggi pubblicitari in cambio di omaggi gratuiti.

Applicazioni e giochi, foto e mappe, email e social network, web e video, l’elenco delle attività svolte ogni giorno sugli smartphone di tutto il mondo potrebbe continuare a lungo. I dati che vi abbiamo presentato -una minima parte di quelli disponibili nel sito- hanno lo scopo di convincere gli scettici (se ancora ne esistono) sulle immense potenzialità di questi potentissimi oggetti tecnologici. Ricordatevene alla prossima riunione del reparto marketing o in previsione del prossimo evento: ormai non avete più scuse per ignorare il potere degli smartphone!

Recommended Posts